DIARIO degli ARTIGIANI:
Lidia, Lefrac

Io e mio marito Andrea siamo appena rientrati dall’incontro con la coach Barbara Bonaventura, ospitato da una meravigliosa location: la sede di Banca Ifis.

L’incontro è stato utilissimo, ci siamo confrontati su alcune idee per rendere le mie creazioni ancora più uniche e riconoscibili, altre idee sono nate lì, sul momento.

Il tutto guardandoci negli occhi, mentre sulle nostre teste vegliavano dei bellissimi affreschi. Un ambiente sicuramente rigenerante, eppure siamo sfiniti… grandi scelte si profilano all’orizzonte, il cervello ormai vibra su frequenze altissime, prendendo le energie non si sa bene dove.

Il progetto Lefrac è nato da poco e per la prima volta mi trovo di fronte a un aut aut, una scelta fondamentale.

Non si è mai pronti per le scelte fondamentali: a volte le si rinvia, altre volte si percorrono soluzioni intermedie. Tutto ciò che appare definitivo un po’ spaventa, in effetti.

La partecipazione a Botteghe Digitali, il confronto con gli specialist e, soprattutto, il profondo interscambio con la coach Barbara mi ha però fatto capire una cosa:

l’impresa vive di scelte.

Certo, trovarsi in una rotatoria può confortare, quando si è in auto e non si conosce bene la strada. Un’impresa, però, sia essa grande o piccola, neonata o avviata, non può permettersi di girare in tondo e piuttosto incontrerà sulla sua strada dei bivi, di fronte ai quali la scelta dovrà essere netta.

Ed eccolo, il primo bivio di fronte a Lefrac… dove concentrare tutte le proprie energie, le proprie risorse, le proprie aspettative?

Nel corso del progetto abbiamo analizzato costi, risorse, punti di forza e di debolezza, prospettive possibili. Ora serve un catalizzatore, che trasformi la consapevolezza in qualcosa di concreto: serve un obiettivo.

Quale scegliere tra i vari obiettivi possibili, tutti validi, tutti frutto di passione, tutti in fondo rappresentativi delle mie aspirazioni? E, soprattutto, a quali scenari rinunciare per poter puntare al 100% sull’obiettivo principale?

Quale parte di Lidia lasciare in un cassetto per liberare le aspirazioni di Lefrac?

So che dalla risposta dipenderà molto del prossimo futuro e questo un tempo mi avrebbe molto spaventato.

Ora, invece, mi accorgo di vederla più come un’opportunità.

Perché scegliere tra più possibilità è meglio che non avere possibilità di scelta.

Perché se faccio impresa è proprio perché ho scelto di scegliere.

Perché, infine, ho lo staff di Botteghe Digitali dalla mia parte… e questo, credetemi, non è davvero un dettaglio da poco!

Alla prossima puntata…

Stay Woolish.

Condividi

Botteghe Digitali