DIARIO degli ARTIGIANI:
Marco e Silvano, Sartoria Concolato

La giornata passata insieme alle altre “botteghe digitali”, ai coach, agli specialist e allo staff di Fare Impresa Futuro è stata bellissima, intensa e straordinariamente stimolante. Questo non solo per le tante cose che abbiamo potuto vedere alla mostra New Craft, allestita alla Fabbrica del Vapore, ma soprattutto per l’energia e l’entusiasmo che abbiamo respirato.

Stare insieme ad altri artigiani impegnati in settori tanto diversi dal nostro, ascoltare le loro storie e la loro passione, ci ha dato la carica necessaria per buttarci testa e cuore sul progetto in cui siamo impegnati.

Ci siamo resi conto che quello che stiamo costruendo insieme a tante persone è qualcosa di davvero unico: un’idea di economia alternativa alla serialità delle grandi produzioni, un’economia reale su cui immaginare un futuro per un pezzo importante del made in Italy.

Crediamo che questa giornata sia stata molto utile per dare a tutti noi una cornice in cui inserire il lavoro dei prossimi mesi. Preziose da questo punto di vista le parole di Stefano Micelli.

La visita all’esposizione New Craft merita un capitolo a parte. Vedere con i propri occhi l’evoluzione del lavoro artigiano, oggetti d’uso quotidiano prodotti già oggi da manifatture digitali sparse in tutta Italia, dà ancora più forza alla convinzione di essere nel posto giusto al momento giusto. L’immagine di un maestro sarto con esperienza cinquantennale alle spalle, incantato a fissare virtual mirror e body scanner è la fotografia di questa due giorni. Nonostante l’enorme bagaglio di tecnica e saperi legati alla sartoria c’è ancora un mondo nuovo da conoscere: le tecnologie digitali possono essere strumenti fondamentali per innovare la migliore tradizione artigiana.

Condividi

Botteghe Digitali