STEP 4 DIGITAL TRANSFORMATION:
Individuare le risorse necessarie e pianificare gli investimenti

La digital transformation non può che essere frutto dello sviluppo e dell’adozione di una strategia, all’interno della quale convergono anche tutte le risorse indispensabili al cambiamento. L’azienda ha quindi il compito di interrogarsi sulle competenze di cui dispone, integrando nuove soluzioni per colmare eventuali lacune.
La sfida è quella di bilanciare gli investimenti, umani e tecnologici, al fine di promuovere una più rapida crescita digitale.

Pianificare il cambiamento

La digital transformation è un processo complesso, che non si limita alla digitalizzazione, ossia alla conversione dei dati tradizionali in informazioni fruibili via computer. Questa è sì un’operazione essenziale, ma fa parte di uno scenario più ampio, che prevede la necessità di allineare la strategia aziendale a quella del mercato, che è per sua natura in continua evoluzione. Per restare al passo, l’impresa dovrà quindi introdurre nuovi strumenti digitali, ma anche operare una profonda trasformazione delle risorse umane, affinché sviluppino una cultura orientata all’innovazione.

Si tratta, pertanto, di definire una strategia multilaterale, che veda coinvolti processi, tecnologie e persone. È soltanto a partire da un pianificazione preliminare che diventa possibile valutare tendenze evolutive e modelli di business, assegnando risorse e responsabilità che garantiscano un’organizzazione efficiente dell’azienda.

Il capitale umano è la prima risorsa

La crescita digitale investe tutti i comparti produttivi e non può prescindere dallo sviluppo di competenze di varia natura, siano esse tecniche, organizzative o relazionali. D’altra parte, sono le stesse funzioni aziendali a richiedere rinforzi da nuove figure professionali, capaci di organizzare e guidare il cambiamento. Da qui, l’esigenza di investire sulla formazione manageriale, sui comportamenti e sulle soft skill che è necessario acquisire.

In particolare, si riveleranno essenziali ruoli come il Digital Marketing Manager e il Social Media Manager, ossia due figure che si impegnino a ottimizzare le relazioni digitali con i clienti, ad esempio attraverso i canali web, social e mobile. Altrettanto irrinunciabile è il Technology Marketing Officer che, grazie alle sue abilità tecnologiche e di marketing, saprà riallineare le strategie di promozione in ambito digital agli effettivi obiettivi di business. Allo stesso modo, sarà necessaria una figura atta a presidiare gli spazi di lavoro e a promuovere la diffusione delle tecnologie digitali di supporto alla flessibilità, compito che spetta al Digital Workspace Manager.

Per reperire tali profili, l’azienda può affidarsi tanto alla ricerca esterna, quanto allo sviluppo interno, individuando quelle persone che, previa formazione, possono assumere le competenze necessarie a perseguire le ambizioni aziendali.

Focus sugli investimenti

Le risorse umane sono quindi il motore propulsivo della digital transformation, ma, ad esse, è d’obbligo affiancare strumenti che fungano da supporto alla crescita digitale. Ciò comporta lo stanziamento di ulteriori investimenti, in aggiunta alla formazione del personale, in aree come:

– Tecnologie mobile (come device, sensori, ma anche strumenti di chatting), finalizzate a rendere più flessibile il lavoro del personale aziendale, così come a ottimizzare le relazioni di vendita e di servizio al cliente;

– Business Intelligence e Big Data, ossia l’insieme dei processi aziendali atti a raccogliere dati e informazioni in tempo reale, dai quali partire per un’analisi predittiva sui futuri scenari di business;

– Servizi in Cloud, che permettono di liberarsi della complessità dell’IT, garantendo una migliore flessibilità e un netto abbattimento dei costi fissi iniziali (ad esempio, le spese per l’acquisto, la configurazione e la manutenzione di un software “pacchettizzato”);

– Tecnologie per la sicurezza IT, ossia per gestire la sicurezza della multicanalità integrata nelle reti aziendali (cloud, mobile, piattaforme collaborative) e delle infrastrutture fisiche;

– Social, SEO e SEM, canali sempre più performanti in termini di copertura e frequenza. Affinché sia efficace, la strategia promozionale va delineata tenendo conto del proprio target, delle caratteristiche dei propri prodotti e servizi, nonché, ovviamente, dei propri obiettivi di marketing.

Gestione delle risorse: in-house o outsourcing?

Come ampiamente visto, a promuovere la crescita digitale concorrono molteplici risorse. Queste includono sia nuovi strumenti digitali, sia nuove competenze, il che costringe l’azienda a ripensare alla sua stessa struttura interna.

A fronte delle inevitabili lacune aziendali, e considerata l’esigenza di velocizzare il più possibile il processo di immissione sul mercato, spesso la scelta più conveniente consiste nell’affidarsi a provider esterni, almeno per alcune componenti della strategia di digital tranformation. Lungi dal limitarsi al solo ruolo di esperti di implementazione di soluzioni, i fornitori esterni assumono, in questo contesto, la funzione di partner decisivi. Non solo possono colmare i divari che ostacolano l’innovazione, ma anche farsi carico della gestione delle risorse interne, rendendo tali attività più snelle, rapide ed efficienti.

Un esempio di evidente ricorso all’outsourcing lo si riscontra nel progetto Botteghe Digitali, attraverso il quale Banca IFIS intende sostenere la piccola imprenditoria italiana. Attualmente, Botteghe Digitali vede coinvolte quattro imprese artigiane, operanti in altrettanti settori, che vengono supportate nel loro processo di innovazione da tre coach specializzati. Questi hanno il compito di introdurre in azienda la cultura della digitalizzazione, fornendo tecniche e strumenti strategici che rispondano ai nuovi obiettivi di business. Botteghe Digitali offre quindi un’esperienza di crescita, favorendo l’acquisizione delle competenze essenziali affinché anche le piccole realtà artigiane possano affrontare il cambiamento, mantenendosi competitive e persino espandendosi in nuovi mercati.

Condividi

Botteghe Digitali