Il nuovo dress code di Starbucks

A questo indirizzo potete trovare l’ultimo dress code di Starbuck.

La questione è apparentemente futile, ma in realtà nasconde una chiara intenzione.
Nella guida per lavoratori di Starbucks sono indicate le mises non adeguate, ma si lascia contemporaneamente grande spazio alla fantasia nella scelta degli accessori e delle tipologie di vestiti. Sono addirittura permessi sciarpe e cappelli, cosa che può sorprendere essendo Starbucks generalmente al chiuso.
La direzione esplicita è questa: “We’re inviting you to bring your personal taste and handcrafted style to work.”
La mossa di Starbucks mira a incontrare il gusto di una fascia di consumatori sempre più ampia che cerca la distinzione più che l’omologazione e che di fatto spinge alcune grandi compagnie a fare un percorso opposto a quello che erano solite fare: ibridare il marchio invece di consolidarlo, spingersi verso il consumatore invece di attirarlo a sé.
Fino a ieri le piccole compagnie avevano le grandi come modello.
Vedremo invece nel prossimo futuro un numero crescente di grandi compagnie che cercano di assomigliare alle piccole?

Condividi

Botteghe Digitali