Il DIARIO degli ARTIGIANI:
Lidia, Lefrac

Impresa: Lefrac

Artigiana: Lidia

“Non è facile essere posti di fronte ai propri limiti ma è essenziale per poterli superare. Con questa consapevolezza ho iniziato l’ avventura con Botteghe Digitali…

So che mi viene offerta una straordinaria occasione: fare del mio sogno, della mia piccola attività una realtà imprenditoriale.

La mia attività nasce per gioco, ispirata dai mie tre bambini e presto diventa un sogno. In poco tempo questo sogno si trasforma in un piccolo progetto di famiglia e ora ambisce a diventare una realtà imprenditoriale.

Mossa unicamente dalle ragioni del cuore e dall’istinto creativo, ho dato vita a un prodotto, ho definito uno stile, il mio stile, e l’ho messo sul mercato. Non ho pianificato nulla, ho lasciato che il prodotto parlasse da solo e decidesse da solo il suo valore.  Non ho fatto calcoli né definito azioni e reazioni, non ho elaborato un business plan e non ho buttato giù una tabella dei costi.

Ho creato un mondo, il mio mondo, fatto unicamente di amore e passione, pieno di colori e ricco di sfumature.

Ora vorrei che questo mio mondo divenisse una vera realtà imprenditoriale. Ma come fare a conciliare sogno e realtà?

Il progetto Botteghe Digitali mi offre una grande occasione: un aiuto concreto per costruire la mia impresa. Già, perché fare impresa è tutta un’altra storia: bisogna costruire un ponte di collegamento tra il mio sogno e la realtà, o meglio bisogna declinare il sogno perché resista dentro una realtà fatta di categorie predefinite e popolata di numeri e calcoli.

In tutto questo non sono sola: mi viene assegnata una coach che oltre ad essere una grandissima professionista è anche una persona molto sensibile e  in grado di capire le mie motivazioni e le ragioni e i sentimenti che muovono il tutto. Lei sarà il mio tramite tra me e i consulenti. Viene fatto un quadro della situazione, definiti i miei punti di forza e precisati i punti critici e, in base a questi ultimi, assegnati dei consulenti, dei veri e propri professionisti del settore a cui viene affidato il compito di aiutarmi a tradurre in realtà imprenditoriale il mio piccolo progetto.

Ed ecco allora che il mio mondo, fatto di sogni, di amore e di passione, il mio mondo tutto colorato deve essere riscritto in due soli colori: il nero e il rosso di un file excel. Ogni scelta fatta, ogni idea portata avanti deve poter entrare in una di quelle piccole celle che affollano i files di calcolo. Ed è subito crisi!!! E’ un linguaggio che non conosco e che non mi sono mai sforzata di capire; io che con la mia matita ho sempre spaziato liberamente da un lato all’altro dei fogli tutti bianchi ora mi trovo davanti a delle rigide griglie dalle quali non si può uscir fuori!

Comincia così la mia grande sfida e sono fiduciosa: in fondo, come dice mio marito, quando sei in mare non puoi decidere che vento ci sarà, ma sai che esiste sempre la vela giusta.

Stay woolish!”

Condividi

Botteghe Digitali