DIARIO DEGLI ARTIGIANI:
Marco, Sartoria Concolato

Non è semplice fare un “riassunto delle puntate precedenti”… lo specialist Stefano Schiavo è un fiume in piena di idee, modelli di business, sinergie da attivare. Ma una cosa è chiara: con la guida di Nicola Zago la strategia da seguire inizia a delinearsi.
Stefano ci ha fatti partire dall’ABC: chi sono i nostri clienti? Quali esigenze hanno? Abbiamo così individuato un possibile target di riferimento da cui partire.
Ma vogliamo capirci di più, e nei prossimi giorni avremo molto da lavorare con questionari mirati. Partiamo dalla figura del “professionista”, una persona che ricerca nell’abito su misura uno “strumento di adeguatezza”.
L’abito infatti dev’essere adeguato alla persona non solo in senso puramente fisico e anatomico, ma soprattutto in riferimento al contesto in cui questi vive e si relaziona quotidianamente.
Da qui, in un brain storming che è durato tre densissimi incontri, ci siamo chiesti come relazionarci con questo pubblico:
come accoglierlo nella nostra “bottega”?
Quest’ultima è adeguata a guidare il cliente nella scelta di un’abito su misura?
Si possono affiancare al sarto figure simili a quelle dello style advisor?
Le tecnologie digitali che ruolo possono avere in un processo di vendita che diventi “esperienziale”?
In poche parole stiamo ragionando su una vera e propria rivoluzione.
Una possibile strada da percorrere potrebbe essere quella di introdurre all’interno del negozio di via Roma una serie di figure complementari che possano accompagnare questa trasformazione; rendere quindi la bottega una sorta di coworking del vestire su misura, che metta in rete vecchi e nuovi artigiani.
Il primo sondaggio a riguardo l’abbiamo fatto proprio ieri incontrando Arianna. Un’altra “figlia d’arte” (suo padre è un artigiano che ha a che fare con i tessuti, in questo caso pellame), anche lei interessata a dar un nuovo valore a questa professionalità. Il giudizio sul primo incontro lo lascio a lei…sicuramente a noi ha fatto un’ottima impressione!
Nei prossimi giorni dovrò fare i compiti per casa dati da Stefano, ossia intervistare cinque professionisti per capire quali siano le loro abitudini relative al guardaroba; sono molto curioso di capire se le risposte che riceverò confermeranno le nostre ipotesi. Sono fiducioso!
Alla prossima puntata.

Condividi

Botteghe Digitali