Angelo Inglese: l’attenzione per i dettagli

Angelo Inglese - Puntaspilli
Angelo Inglese - Puntaspilli

“La prima volta che sono entrata nella bottega di Angelo Inglese, quello che più mi ha colpito è stata la presenza di alcuni dettagli che non potevi fare a meno di osservare: aghi, fili, stoffe, matasse, tutto sembrava perfettamente in sintonia con il resto dell’ambiente. Era come un tuffo nel “passato”. Non c’erano luci abbaglianti, o rumori fastidiosi, nessuna corsa all’ultimo acquisto, nessun grande negozio del XXI secolo. Era quasi impossibile non guardarsi intorno senza restare stupiti dall’atmosfera familiare che emanava la bottega, la stessa che respiravo quando ero piccola ed andavo a casa della nonna.

metro

All’esterno della bottega il sole, persone nelle piazze, biciclette, cani che scodinzolavano per la cittadina; ovunque mi girassi saluti educati e sorrisi, nonostante fossi una completa estranea. Non ero mai stata in Puglia, mi aspettavo un bel clima, persone accoglienti, profumi e sapori, e così è stato.

I prodotti “G.Inglese” non sono soltanto semplici “vestiti”, ma racchiudono un insieme di valori, sensazioni ed emozioni che Angelo Inglese cerca di trasmettere ogni giorno nelle sue creazioni; sono prodotti Made in Italy, che nascono da una terra fatta di legami e di forti tradizioni familiari.

Il mio viaggio a Ginosa è durato veramente troppo poco ma mi porto dietro un bel ricordo di una terra e di una bottega artigianale che vale la pensa di essere raccontata, di un’azienda fatta di passione per il proprio mestiere che ogni giorno vuole migliorarsi, farsi conoscere nel mondo e innovarsi.

Il software di realtà aumentata creato in collaborazione con il progetto di Botteghe Digitali, metterà in contatto Angelo Inglese con i suoi clienti sparsi in ogni parte del mondo, senza che debba mai abbandonare la sua terra, alla quale è così fortemente affezionato.” – Andrea Pallavisini

Condividi

Botteghe Digitali